Come utilizzare al meglio l’impregnante per legno

Il legno è da sempre uno dei materiali preferiti per l’arredamento e il pavimento di ogni casa. Il calore che emana, così come la bellezza delle sue mille sfaccettature lo rendono da decenni la scelta numero uno in tutto il mondo. Purtroppo, la natura di questo materiale lo rende anche bisognoso con il passare del tempo di un’opera di manutenzione.

Il legno è una materia porosa, e quindi la vernice o l’impregnate per legno non hanno problemi nell’essere assorbiti da questo materiale. A differenza dei materiali come la plastica o il ferro, le finiture che si applicano a questo materiale si legano con più facilità.

L’impregnati a base di acqua, così come quelle a base di acrilico sono le più indicate per il legno. La loro composizione e l’alto numero di tinte disponibili vi permette di rifinire nel migliore dei modi il pavimento. Una corretta preparazione della superficie, è il segreto per ottenere una stesura migliore dell’impregnante e della vernice.

Come preparare al meglio il legno

Eseguire una levigatura, della superficie che andrà dipinta con l’impregnate per legno è il metodo migliore, per permette al legno di assorbire bene e alla stessa maniera tutto l’impregnante che depositiamo sulla sua superficie.

Grazie a una carta vetrata di grana media, o utilizzando una serie di attrezzi meccanici se la superficie è più grande, possiamo eliminare tutta la vernice o l’impregnante presente sul pavimento in legno.

La levigatura, è necessaria sia per rimuovere la vecchia vernice sia per ridurre la presenza di graffi o abrasioni presenti sul pavimento. Infatti, su pezzi di legno precedentemente rifiniti, è possibile che l’usura abbia provocato delle striature o dei graffi. Proprio questa levigatura, e le successive mani d’impregnante e di vernici servono a far tornare come nuovo il legno.

Utilizzare un impregnante a base di acqua

Gli impregnanti a base di acqua, che comunemente vengono chiamati solo impregnanti sono quelli che offrono il miglior risultato sui pavimenti in legno e sui mobili. Il loro tempo di asciugatura è minore, se paragonato agli impregnanti a base acrilica e il loro odore è meno presente al termine della verniciatura.

I vari tipi di impregnante non vanno mai mescolati tra di loro, a differenza di quello che si fa con le vernici. Questo tipo di pellicola protettiva, va utilizzata senza essere diluita o mescolata per offrire la migliore protezione e/o copertura.

In commercio sono presenti una vasta selezione d’impregnanti, ma siamo sicuri nell’affermare che quelli prodotti da Rio Verde sono tra i migliori. L’ottima qualità della sua linea di impregnanti a base di acqua, così come degli altri prodotti per la cura e la protezione del legno fanno sì che non abbiate nessun problema nel loro utilizzo.

Come pulire i pennelli

I pennelli che si utilizzano durante la stesure dell’impregnante a base di acqua possono essere utilizzati per più applicazioni. L’importante è ricordarsi di risciacquarli nel migliore dei modi prima di riporli.

Prima di riporli nella nostra cassetta degli attrezzi, o nel luogo dove li riponiamo, è bene farli asciugare con cura e coprirli con della pellicola trasparente. In questo modo, evitiamo che la polvere vi si depositi sopra e sporchi i peli che formano il pennello.

Arieggiare al meglio il locale

Prima si soggiornare nella stanza dove si è utilizzato l’impregnante è bene arieggiare per diverse ore il locale. In questo modo, oltre a permettere una migliore asciugatura dell’impregnante, si ha la possibilità di entrarvi senza sentire quel fastidioso odore che si presenta dopo l’utilizzo dell’impregnante.

Seguendo questi semplici e facili consigli, potrete distribuire nel migliore dei modi l’impregnante sul vostro pavimento in legno o qualsiasi superficie che necessita di questo trattamento.

Post più Popolari

1

10 alimenti che contribuiscono a combattere la cellulite

La cellulite, nota anche come lipodistrofia ginoide è una condizione estetica che mette in...

2

Aperitivo a Milano Marittima, una scelta differente

Milano Marittima è una località di villeggiatura estiva che tutti conoscono, ma dove si può andare a fare...

3

Colazione proteica: cosa si mangia?

Vorresti provare i benefici della colazione proteica ma non sai cosa prepararti? In questo...