Un'alimentazione equilibrata per un corpo prestante e sano

Mantenersi belli, in forma e in buona salute dipende certamente da un'adeguata attività fisica, ma non basta: ad essa va abbinata un'alimentazione equilibrata e corretta.

Ciò non vuol dire adottare una dieta equilibrata solo ogni tanto, per “correre ai ripari” dopo che si è esagerato. Il segreto, infatti, è la costanza: va seguito un regime alimentare sano per tutto l'anno, perché, più che le grandi rinunce per brevi periodi, sono utili piccoli e ben affrontabili sacrifici sempre.

Qui di seguito, abbiamo raccolto una serie di suggerimenti e consigli grazie alla collaborazione con vigilasalute.it. Questo vero e proprio portale informativo sulla salute e sul benessere, è un ottimo punto di partenza per chi è alla ricerca di consigli per iniziare a farsi un'idea su come rendere più equilibrata e sana la propria vita.

I principi basilari per alimentarsi bene

Si possono individuare alcuni principi basilari di un'alimentazione equilibrata:

  • Seguire la dieta mediterranea fatta di alimenti freschi, naturali e locali, senza conservanti o additivi chimici.
  • Non saltare mai i pasti: il digiuno non dà risultati, anzi, è controproducente, affatica il corpo e rallenta il metabolismo.
  • Fare porzioni ridotte, perché l’ideale è suddividere il cibo in 5 pasti al giorno, evitando di mangiar troppo tutto insieme: colazione, spuntino a metà mattina, pranzo, spuntino pomeridiano e cena.
  • Non privarsi di tutto, perché anche essere troppo rigidi è sbagliato: fa solo innervosire e cadere più facilmente in tentazione; quindi sì alle eccezioni, a patto che rimangano tali.

Si raccomanda anche di:

  1. Consumare almeno 5 porzioni quotidiane di frutta e verdura (specie di stagione) per assumere vitamine e sali minerali e regolare il metabolismo.
  2. Mangiare tante fibre, contenute soprattutto in frutta, verdura e legumi.
  3. Evitare nello stesso pasto alimenti con la stessa funzione nutritiva - ad es. più porzioni di proteine o di carboidrati – e ogni tanto optare per dei piatti unici (pasta o riso freddo, zuppe di legumi ecc.).
  4. Usare condimenti vegetali, in primis l’olio extravergine d’oliva, contenendo il consumo del burro.
  5. Non rinunciare a pane e pasta, che, se non eccessivi, sono preziosi: bisognerebbe fossero inseriti in ogni pasto, specie quelli integrali.
  6. Mangiare il pesce fresco, da preferire alla carne (senza demonizzarla), perché più digeribile e magro. Si può distinguere tra pesci grassi (come salmone e sgombro) e pesci magri (merluzzo, nasello, orata, sogliola ecc.), ma tutti sono benefici, perché i loro grassi sono sempre “buoni”, polinsaturi (ad alta concentrazione di omega 3), anticolesterolo e antiossidanti.
  7. Ridurre i grassi e gli alimenti raffinati: i formaggi non più di 2-3 volte a settimana, pochi dolci, specie se molto ricchi ed elaborati, poche carni rosse e pochi insaccati, optando piuttosto per carni bianche, coniglio e tacchino).
  8. Bere tanto: al giorno 1,5-2 l di acqua o altre bevande non zuccherate.

Un'attività fisica costante, moderata e personalizzata

Un'alimentazione equilibrata, varia e sana va coniugata a un regolare, consono movimento fisico, senza mai strafare, personalizzato in base a necessità e caratteristiche di ciascuno. Può trattarsi di corsa, bicicletta, walking, sport di squadra o qualsiasi altro sport, ma anche semplicemente di fare le scale piuttosto che prendere l'ascensore, andare al lavoro a piedi invece che in auto ecc.

Post più Popolari

1

10 alimenti che contribuiscono a combattere la cellulite

La cellulite, nota anche come lipodistrofia ginoide è una condizione estetica che mette in...

2

Aperitivo a Milano Marittima, una scelta differente

Milano Marittima è una località di villeggiatura estiva che tutti conoscono, ma dove si può andare a fare...

3

Colazione proteica: cosa si mangia?

Vorresti provare i benefici della colazione proteica ma non sai cosa prepararti? In questo...